Messaggio

Maggiore trasparenza per la corretta gestione del REACH

Quando ormai si avvicina il termine ultimo per le aziende per mettersi in regola con le normative previste nel REACH, il quale si occupa di movimentazione e manipolazione delle sostanze chimiche, gli obiettivi che tale regolamento si era prefissati sembrano però ancora ben lontani dall’essere raggiunti.

Leggi tutto: Maggiore trasparenza per la corretta gestione del REACH

Il REACH compie 10 anni: i traguardi raggiunti ad oggi

Anche se di solito non ci pensiamo, noi entriamo a contatto con le sostanze chimiche praticamente ogni giorno. Dai vestiti che indossiamo ai prodotti che usiamo, non c’è nulla che non abbia al suo interno, in misura minore o maggiore, una percentuale di sostanze chimiche che potenzialmente potrebbero provocare dei danni alla salute a seguito di un contatto prolungato. Chi si preoccupa di verificare se è davvero così?

Leggi tutto: Il REACH compie 10 anni: i traguardi raggiunti ad oggi

I passi in avanti verso il Reach

Il nuovo regolamento europeo in merito alle sostanze chimiche, adottato anche in Italia, si avvia ormai decisamente verso la sua data di ufficiale entrata in vigore, che sarà a maggio di quest’anno, ma già comincia a dare i suoi frutti. Lo scopo del Reach, della cui compilazione e soprattutto della cui messa in atto si sta occupando l’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche, l’Echa, ha come scopo quello di rendere sempre più sicura la circolazione e la manipolazione di quelle sostanze di cui ormai non possiamo più fare a meno nel settore produttivo, e anche nella vita di tutti i giorni, ma che restano pur sempre potenzialmente pericolose.

Leggi tutto: I passi in avanti verso il Reach

Nuovo rapporto Echa: ftalati nei giocattoli

Il 13 febbraio 2018 è stato pubblicato un nuovo report dell’Echa, l’Agenzia Europea per i prodotti Chimici, nel quale si afferma una realtà piuttosto preoccupante. Sembra infatti che in circa il 20% dei giocattoli venduti nell’area dell’Unione Europea siano contenute delle sostanze chimiche potenzialmente pericolose. L’indagine è stata condotta su oltre 5 mila articoli venduti all’interno della comunità, che a dire il vero non comprendono soltanto giocattoli ma anche altri oggetti di uso comune fabbricati con materie plastiche.

Leggi tutto: Nuovo rapporto Echa: ftalati nei giocattoli